Contattaci CONTATTACI   CREDITS    
 
    Home HOME   LEGGE 383   PROGETTI   DOCUMENTAZIONE   FORUM   BANCA DATI   LOGIN


:: 11.03.2013 - RISK MANAGEMENT: 23 E 24 MARZO A PARMA SI COMINCIA CON LA MACROAREA NORD ::

Misurare il rischio e sviluppare strategie per governarlo. È questo lo scopo del corso "Risk management come opportunità per un nuovo welfare", che la Uisp propone a Parma il 23 e 24 marzo all'hotel Farnese e che è rivolto a dirigenti e alla tecnostruttura di tutti i comitati e leghe Uisp della macroarea nord. "Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp - afferma il responsabile del corso Davide Conte - condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa, gestionale, economico-finanziaria. In questo contesto risulta importante quindi ragionare in termini di 'risk management' per garantire efficienza di fronte al mutare della situazione operativa".
Oltre a dei focus che affronteranno le specificità territoriali, il corso si svilupperà affrontando questioni organizzative legate alla gestione del capitale sociale, di quello umano e di quello economico. La formazione prevede cinque momenti distinti, ma tra loro collegati: un'introduzione teorica al risk management e una descrizione della Uisp; l'analisi dei capitali nell'esperienza dei comitati Uisp; l'analisi dettagliata del sistema Uisp; l'applicabilità del risk management al proprio contesto organizzativo; il passaggio dalla teoria alla pratica. Fine di questo iter è quello di aumentare la conoscenza teorica sul tema risk management e definire alcune possibili soluzioni su casi di criticità.
Il percorso, iniziato il 25 luglio 2012, è collegato ai progetti di formazione nazionale sviluppati nell'ambito delle legge 383 del 2000 per il sostegno alle associazioni di promozione sociale. L'appuntamento di Parma rappresenta la naturale prosecuzione sul territorio di questo impegno formativo, che avrà tappe anche a Roma e a Napoli, rispettivamente il 18-19 e il 25-26 di maggio, per le macroaree centro e sud.
"Con questo corso abbiamo dato seguito - afferma Massimo Davi, responsabile nazionale della formazione Uisp - al cammino di formazione partito con lo sviluppo delle competenze dei dirigenti e continuato con il bilancio sociale. Il risk management, in particolare, ci sembrava molto legato a quest'ultimo argomento e, inoltre, ci sembrava un tema abbastanza nuovo. Conoscere i rischi del non sapere modificare la propria associazione in funzione del mondo che cambia, infatti, è fondamentale per una buona gestione dell'associazione. Al momento - prosegue Davi - sono molto soddisfatto dell'attenzione riscossa dal corso nella fase nazionale. Alta la qualità dei formatori, alta l'attenzione: il risultato è andato più in là delle aspettativa. Speriamo che questo si ripeta anche con le tappe territoriali".
(di Vittorio Martone, Redazione Uisp Emilia Romagna)





:: 05.10.16 - ARCHEOGIOCANDO: RIUNIONE DI AVVIO IL 30 SETTEMBRE E IL 1 OTTOBRE A ROMA ::
Il progetto finanziato dalla 383/2000 prevede attività motoria nei siti archeologici per ragazzi e adolescenti
Si terrà venerdì 30 [...]



:: 14.07.16 - AVVIO ATTIVITA' PROGETTO ARCHEOGIOCANDO: COPROGETTAZIONE DI PERCORSI SPORTIVI PER LA FRUIZIONE ATTIVA DEL PATRIMONIO CULTURALE ::
Ha preso avvio il 15 luglio 2016 il progetto nazionale ďArcheogiocando: co-progettazione di percorsi sportivi nei siti archeologici per la fruizione attiva [...]



:: 04.03.16 - ARCHEOGIOCANDO: APPROVATO IL NUOVO PROGETTO NAZIONALE 383 ::
Il progetto, che partirà in estate, coinvolgerà gli studenti in attività motorie all'interno dei siti archeologici italiani
Con il [...]



:: 08.02.16 - COMPAGNI DI CORDATA: PROSEGUE LA SECONDA EDIZIONE DEL PROGETTO IN TOSCANA ED EMILIA ROMAGNA ::
Con il progetto Uisp Compagni di cordata la montagna diventa accessibile per tutti: impegno, tenacia, costanza, caratteristiche imprescindibili degli sport [...]