Contattaci CONTATTACI   CREDITS    
 
    Home HOME   LEGGE 383   PROGETTI   DOCUMENTAZIONE   FORUM   BANCA DATI DEL PROGETTO   LOGIN


Nuove tecnologie di comunicazione al servizio della formazione dei dirigenti associativi.

L'idea da cui è nato il progetto/iniziativa: Il processo di ridefinizione del ruolo delle associazioni – ed in particolare di una Associazione dello “sport per tutti” come l’Uisp – all’interno di una dinamica che vede gli attori del cosiddetto Terzo Settore acquisire rilievo nelle politiche sociali, induce ad una scelta sempre più strategica: la necessità di dotare le proprie risorse umane di competenze e conoscenze specifiche, adeguate ed aggiornate rispetto al contesto di riferimento. La formazione e l’aggiornamento, supportati da strumenti di innovazione tecnologica, sono quindi terreni prioritari di sviluppo associativo. Nello specifico, l’intervento riguarda gli elementi cardine dell’associazione – quadri, dirigenti ed operatori – per dotarli dei necessari strumenti conoscitivi al fine di leggere in termini di opportunità i contesti in cui operano, trasformare in input progettuali i fabbisogni espressi dai cittadini, specialmente se appartenenti a specifiche categorie di riferimento, quali infanzia, adolescenza ed area del disagio sociale, e realizzare tali iniziative nella maniera più adeguata. L’obiettivo è anche quello di agire da facilitatori per il miglioramento delle condizioni oggettive e soggettive e per promuovere l’integrazione delle persone nel contesto sociale. Come evidenziato dalla Comunicazione della Commissione “Realizzare uno Spazio Europeo dell’Apprendimento Permanente”del Novembre 2001 “le organizzazioni dovrebbero essere incoraggiate a diventare “organizzazioni che apprendono”, dove tutti apprendono e si sviluppano nel contesto del lavoro a vantaggio proprio, degli altri e dell’organizzazione nel suo insieme”.


Obiettivi

  • Formare dirigenti, quadri e operatori Uisp su aree di fondamentale importanza ed interesse, non solo per l’Associazione. Nello specifico: minori (infanzia e adolescenza), emergenza sociale (disabilità, carceri, aree di protezione sociale), area trasversale “gestione progetti”.

  • Rafforzare il processo di innovazione della cultura organizzativa della UISP come Organizzazione, dinamica e flessibile, in grado di apprendere (Learning Organisation).

  • Sostenere lo sviluppo della capacità di promuovere politiche di intervento sociale, strettamente connesse con i bisogni espressi dai contesti di riferimento.

  • Sviluppare il processo di innovazione tecnologica dell'Associazione, nello specifico, attraverso l’utilizzo della videoconferenza e della strutturazione dei relativi Poli Tecnologici.

  • Accrescere la consapevolezza circa l’importanza delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione come strumenti privilegiati di lavoro all’interno di una Learning Organisation, promuovendo lo sviluppo dei necessari presupposti culturali e tecnologici per la sostenibilità di una rete strettamente integrata con la struttura organizzativa.

  • Implementare il quadro formativo a carattere nazionale rafforzando di conseguenza il carattere di sistema dell’Associazione sul piano identitario e valoriale.


Azioni

Lo sviluppo di percorsi formativi è sempre più caratterizzato dall’analisi integrata di contenuti e strumenti al fine di creare elementi di innovazione che possano determinare un valore aggiunto nell’offerta verso i propri target di utenti. Un’associazione come la Uisp, inoltre, deve considerare, in questi processi, altre variabili che costituiscono elementi fondamentali per la buona riuscita di un intervento formativo: dirigenti e operatori che hanno competenze e formazioni differenti, nonché impegni professionali esterni all’associazione; distanze geografiche e risorse economiche che spesso rendono difficile coinvolgere la totalità dei quadri dirigenziali in interventi formativi. L’utilizzo ragionato di nuove tecnologie può costituire una risposta corretta e un elemento sul quale sperimentare, pur mantenendo i principi della formazione tradizionale: rapporti umani, confronto con il docente, sviluppo di dinamiche relazionali nei gruppi-classe. Da qui la scelta di un’impostazione metodologica che prevede l’abbinamento della videoconferenza, come strumento capace di razionalizzare i costi, con la tradizionale formazione d’aula. Un progetto che, pur mantenendo la formazione di gruppi–classe si avvale di tecnologie semplici ed intuitive capaci sia di creare un motivo di interesse e di innovazione, sia di aumentare notevolmente il numero dei partecipanti, coinvolgendo soprattutto chi ha difficoltà (logistiche ed economiche) nel raggiungere le sedi della formazione. Tale intervento costituisce un ulteriore sviluppo del processo di innovazione tecnologica intrapreso dall’UISP che potrebbe divenire di uso quotidiano, integrandosi con le modalità con le quali la Pubblica Amministrazione sta adottando tale strumento per usi ufficiali e regolamentati, riconoscendone il valore e l’utilità complessiva.




Materiale didattico

Rassegna stampa

La guida metodologica

Per approfondire...

Documenti utili

Convenzioni





:: 04.12.07 - "PORTE APERTE", L'IMPORTANZA DELLO SPORT NELLE CARCERI: IL RESOCONTO DEL TERZO INCONTRO DI FORMAZIONE NAZIONALE SVOLTOSI SABATO 10 NOVEMBRE A ROMA ::
?Porte aperte? è il titolo del terzo appuntamento in videoconferenza del progetto ?Nuove tecnologie di comunicazione al servizio della formazione [...]



:: 04.12.07 - AL TERMINE GLI INCONTRI DI FORMAZIONE NAZIONALE UISP IN VIDEOCONFERENZA ?NUOVE TECNOLOGIE DI COMUNICAZIONE PER FORMAZIONE DIRIGENTI ASSOCIATIVI? ::
Si è svolto il 24 novembre a Roma, nella sede della Uisp nazionale, il quarto ed ultimo incontro in videoconferenza del progetto ?Nuove tecnologie [...]



:: 13.11.07 - CORSO DI FORMAZIONE IN VIDEOCONFERENZA (LEGGE 383): A BARI IL POLO DELLA DOCENZA PER L'INCONTRO SU ?DISAGIO GIOVANILE E IMMIGRAZIONE?. ::
II 27 ottobre si è svolto il terzo appuntamento del secondo ciclo di incontri in videoconferenza che fa parte del progetto ?Nuove tecnologie di [...]



:: 10.10.07 - L'INTERVENTO SOCIALE DELL'UISP ATTRAVERSO LO SPORT 2/ GIULIANO BELLEZZA, UISP: "L'UISP PROPONE NUOVI PROGETTI DI INTERVENTO PER CONTRASTARE IL DISAGIO GIOVANILE" ::
Nell'ambito del seminario nazionale Uisp di Casal del Marmo, in corso di svolgimento a Roma, interviene anche Giuliano Bellezza, referente nazionale Diritti [...]