Contattaci CONTATTACI   CREDITS    
 
    Home HOME   LEGGE 383   PROGETTI   DOCUMENTAZIONE   FORUM   BANCA DATI DEL PROGETTO   LOGIN


SPORTIVA...MENTE: lo Sportpertutti per la qualità delle vita delle persone nel'area del disagio mentale. (Novembre 2009 - Ottobre 2010).

La filosofia dello sportpertutti come diritto di cittadinanza è un esempio di contaminazione culturale il cui potenziale innovativo agisce al confine fra sport e sistema sociale, rispondendo ad una domanda di cittadinanza, di democrazia e di nuova rappresentanza ispirata a principi di socialità e di solidarietà. L'UISP ritiene che l'integrazione delle persone con disagio mentale, disabilità intellettiva, psichica, fisica e/o sensoriale rappresenti un elemento di civiltà che deve caratterizzare la propria mission, in coerenza coi propri valori e finalità sociali. In questo quadro, da diversi anni l'UISP interviene nell'area della salute mentale, mediante strumenti di diversa tipologia. A livello territoriale si sono sviluppati filoni di intervento dalle caratteristiche più eterogenee, ma caratterizzati da risultati interessanti. L'utilizzo dell'attività motoria si è concentrato sul principio che le persone coinvolte non si sentissero isolate e stigmatizzate per la loro malattia, ma, al contrario, potessero usufruire di opportunità per giocare, allenarsi, stare insieme agli altri, sviluppare le loro capacità di relazione, trovare sostegno nei momenti più difficili, imparare regole di vita e per la propria salute, ritrovare negli appuntamenti previsti una cadenza rassicurante. Lo sport agisce come elemento che aiuta queste persone a comunicare meglio e attraverso l'attività motoria è favorita una trasmissione dei dati psicopatologici più immediata. Pertanto, l'idea progettuale si sviluppa intorno alla lettura ed al monitoraggio delle esperienze realizzate in questi anni, avendo come finalità lo scambio delle buone prassi e la conseguente definizione di un modello metodologico di intervento che sia riproducibile in contesti diversi, tenendo conto delle diversità che questi possono presentare, e caratterizzante un profilo culturale omogeneo.

Obiettivi

Le sperimentazioni realizzate dall'associazione, sul piano nazionale e locale, garantiscono l'opportunità di coinvolgere nelle attività, a livello sia organizzativo, sia contenutistico, una pluralità di soggetti: la documentazione allegata evidenzia la tipologia di collaborazione stabilita: Associazione Sportiva Culturale Le Aquile ONLUS c/o centro diurno Alghero (SS); Dipartimento Salute Mentale - ASL Alessandria; Azienda USL Val D'Aosta U. B. Psichiatria; Dipartimento Salute Mentale Susa ASL Torino; Provincia di Modena - Assessorato al Bilancio, Risorse Umane, Sport e Telematica. Altre collaborazioni saranno definite nel corso della Fase I: Organizzazione. Gli obiettivi che il progetto si propone sono: A) Identificazione di un modello metodologico di intervento sul disagio mentale, centrato sull'identificazione e validazione delle buone pratiche attualmente disponibile nell'Associazione, con particolare riferimento ad iniziative che abbiano o abbiano avuto come obiettivo il promuovere l'integrazione e la socializzazione di persone affette da disagio mentale. B) Sperimentazione su territorio del modello al fine realizzare un effetto "volano" moltiplicatore di iniziative e azioni che abbiano come obiettivo quello di sviluppare un'azione di sistema nei confronti di un target a forte sofferenza patologica, creando contesti di partecipazione rivolti agli affetti da disagio mentale. C) Valutare l'efficacia dello Sportpertutti nei percorsi di cura e di reintegro delle persone affette da malattia mentale. D) Attivazione di processi che consentano la costruzione di un sistema a rete che sia "veicolo" e "risorsa" per diffondere "le buone pratiche" per la socializzazione e l'integrazione del target identificato. E) Prevenire i fattori di rischio per la salute, con particolare riferimento all'integrità psichica, promuovendo la salute mentale, intervenendo sulla società al fine di aumentare i fattori predittivi positivi per la sanità del soggetto, quali ad esempio il sostegno sociale e l'eliminazione dei pregiudizi.

Azioni

Lo Sportpertutti costituisce un contesto ideale sia per l'osservazione dei problemi di personalità, delle dinamiche di gruppo, dell'apprendimento, sia come intervento terapeutico, ad esempio nello sviluppo dell'intelligenza emotiva e delle abilità relazionali, anche in situazioni di patologia grave. Le attività previste partecipano inoltre allo sviluppo delle abilità mentali, abilità di immaginazione, di attivazione o disattivazione (cioè di gestione dell'energia mentale), di gestione dell'ansia, della capacità di concentrazione. Tali abilità non sono invariabili nell'individuo ma possono essere allenate esattamente come le abilità fisiche e tecniche. Data la natura del progetto sono state individuate differenti metodologie, fortemente interconnesse tra loro, legate ai diversi obiettivi che le singole azioni si prefiggono. Relativamente alla mappatura delle iniziative di intervento sul disagio mentale, il lavoro della Cabina di regia del progetto, costituita da soggetti interni all'Associazione sarà accompagnato dal lavoro di un Comitato Tecnico Scientifico composto da esperti interni all'Associazione stessa, includendo la partecipazione di quelle discipline che negli anni hanno sperimentato interventi in questo ambito (come ad esempio il calcio, la pallavolo ed il tennis), così come da esperti esterni: i due gruppi lavoreranno insieme alla valutazione delle buone pratiche e alla definizione del modello, favorendo la messa in comune frontale delle esperienze, l'acquisizione di nuove idee e l'approfondimento delle conoscenze relative agli interventi nel settore trattato, anche in relazione a possibili sinergie con le realtà esterne (istituzioni, enti locali, CSM, ecc.). In questo senso, è importante che siano promosse e utilizzate al meglio le risorse interne alla rete come strumento di auto-apprendimento e che sia coltivata la cultura dello scambio come presupposto affinché la rete stessa non sia mai considerata in termini finiti. Da sottolineare che le esperienze che saranno messe a valutazione non riguarderanno solo l'area specifica del disagio mentale, ma più in generale le sperimentazioni promosse dall'Associazione in questi ultimi anni (ad esempio, il progetto "Progettisti dello sportpertutti") al fine di verificare la capacità dello sportpertutti di agire positivamente in quest'area non solo in termini di attività sportive, ma anche in termini di laboratori sperimentali destinati alla realizzazione di attività quali momenti outdoor, costruzione di barche a vela, recupero di aree naturali. La definizione del modello metodologico, permetterà l'implementazione di un progetto di sistema basato sul presupposto culturale della "rete", ovvero un sistema flessibile e organizzato che permetta di informare, diffondere strumenti, mettere a disposizione esperienze e svolgere una funzione di scambio continuo e di feed-back delle esperienze stesse.




Per approfondire...

Il progetto in breve

Le città della validazione

Rassegna stampa

Conferenza nazionale degli Operatori UISP nell'Area della disabilità e delle malattie mentali - Chianciano, 7-9 maggio 2010

"MATTI PER IL CALCIO"

Le città della sperimentazione

I risultati della valutazione della I° fase

La voce dei protagonisti

La guida metodologica

I risultati della valutazione della II° fase

Video
Il video del primo incontro formativo





:: 26.03.12 - MATTI PER IL CALCIO UISP: IL 30 MARZO A TORINO IN SCENA UNO SPETTACOLO TEATRALE SU SPORT E DISAGIO MENTALE ::

Due squadre, un campo da gioco, primo e secondo tempo, ma non si tratta di una partita di calcio, bensì dello spettacolo teatrale che solo i “Matti [...]



:: 26.03.12 - SPORTIVA...MENTE: PRESENTATI A ROMA I RISULTATI DEL PROGETTO RIVOLTO A PERSONE CON DISAGIO MENTALE. L'ATTIVITA' MOTORIA MIGLIORA LA SALUTE ::
Sono stati presentati a Roma, il 21 marzo, i risultati della seconda fase del progetto "Sportiva… mente: lo sportpertutti per la qualità della [...]



:: 31.01.12 - IL PROGETTO SPORTIVA...MENTE A MILANO, PRESENTATO COME BUONA PRATICA DAL CONI REGIONALE ::
La valenza sociale dello sport, interpretata dall'Uisp attraverso progetti e iniziative, fa breccia anche in casa Coni. Un esempio importante viene dalla [...]



:: 16.01.12 - SPORTIVA...MENTE: IL PROGETTO E IL RACCONTO DEI PROTAGONISTI ATTRAVERSO LA REPUBBLICA E RAINEWS24 ::
“Gli amici lo chiamano Ringhio. ‘Perché metto molta grinta in campo come Gattuso. Non so chi sia ma mi hanno spiegato che è forte in difesa’. [...]